Abito confraternale

Confraternita di N.S. Assunta di Caprafico (detta dei Bianchi) - Arcidiocesi di Genova

Nervi - GE

 

Sito Web

Facebook Link

Abito confraternale - (Liguria)

  • Confraternita di N.S. Assunta di Caprafico (detta dei Bianchi)

    La propria Veste professionale è di Manifattura genovese, ultimo quarto del sec. XVIII.

    Le Cappe in raso avorio presentano un alto bordo ricamato in oro a sottili tralci vegetali che nascono da motivi a palmetta fiorita alternativamente rivolti verso        l'alto e verso il basso e che intrecciano un ramoscello fio            rito per concludersi nel centro davanti in un gran fascio di fiori e fiorellini con bacche. Mazzetti sparsi ornano la sottana.

    Le Cappe hanno sul dietro un carré in tela da cui parte l'ampiezza data da due teli di più un triangolo di svasatura sui fianchi; davanti un telo unico in raso. Ricamo in oro filato, riccio, lamellare su imbottitura di cartolino, filo grezzo steso, punto filza; canutiglia d'oro, applicazione di lustrini. Galloncino a ricamo a smerli in oro filato. Paramani e paratasche in velluto rosso ricamato in oro filato, riccio e lamellare dello stesso tipo dei tabarrini. Fodera in tela bianca.

    Sul velluto tagliato unito, rosso di fondo, è ricamato per tutta l'altezza del tessuto un motivo a nastro ondeggiante con mazzolini trattenuti da nodi d'amore che s'intreccia con un tralcio di vite con pampini e grappoli. Un gallone ricamato con un tralcio fiorito che forma cerchi entro cui stanno fiorellini, riborda il tabarrino e occupa tutto il campo del tondo collettino.

    Ricamo in oro filato, riccio e lamellare su imbottitura di cartolino e punto filza; applicazione di lustrini. Fodera in tela grezza.