Pianeta con stola, manipolo e copricalice

Arciconfraternita M. SS. del Rosario - Arcidiocesi di Catanzaro-Squillace

Catanzaro

 

Sito web Link

Facebook Link

Pianeta con stola, manipolo e copricalice - (Calabria)

  • Arciconfraternita del SS. Rosario

    Anno di fondazione: 1401

    Città: Catanzaro

    Arcidiocesi: Catanzaro-Squillace

    Manufatto artistico (tela, affresco, statua, ecc.): Pianeta celeste-avorio in seta ermosino, fondo moirè

    Titolo: Pianeta con stola, manipolo e copricalice

    Dimensioni: cm 105 x 60; fanno parte del corredo: stola cm 103,  manipolo cm 80 e copricalice cm 56x51

    Anno di esecuzione: XVIII sec.

    Autore (con anno nascita e morte): Ignoto

    Descrizione sintetica dell’opera e del profilo autore: La leggerissima pianeta celeste- avorio è in seta ermosino fondo moiré con fodera coeva anch’essa in raso e di colore celeste. Il gallone è formato dall’originalissima passamaneria a fiocchetti celesti ed avorio che percorre tutti i margini di costruzione delle varie parti della pianeta. Essa costituiva la decorazione del vestito femminile della dama catanzarese che con parte del tessuto è stato formato il paramento sacro ricavato precisamente dalla cosidetta canduscia, l’antico strascico. I vestiti femminili non usavano più nell’800 questo elemento, da cui, con il suo asporto e la sua raccolta, si sono realizzati diversi paramenti sacerdotali realizzati dalle suore dei conventi cittadini. Grazie a questo riuso si è attuata la conservazione dei manufatti tessili in seta catanzarese. Il disegno è caratterizzato da nastri con forme curve e sinuosidali con tralci e fogliami avorio che percorrono il tessuto nella sua lunghezza. Tra le forme ricuve sono presenti mazzolini di fiori che richiamano l’amore per la presenza della rosa, della peonia, e del non ti scordar di me. Inoltre è raffigurato anche il garofano.

    Compilato a cura del Procuratore Prof. Sandro Scumaci