Pianeta detta dei Borgia

Arciconfraternita M. SS. del Rosario - Arcidiocesi di Catanzaro-Squillace

Catanzaro

 

Sito web Link

Facebook Link

Pianeta detta dei Borgia - (Calabria)

  • Arciconfraternita del SS. Rosario

    Anno di fondazione: 1401

    Città: Catanzaro

    Arcidiocesi: Catanzaro-Squillace

    Manufatto artistico (tela, affresco, statua, ecc.): Pianeta in seta con ricamo

    Titolo: Pianeta detta dei Borgia

    Dimensioni: cm 102 x 69

    Anno di esecuzione: XVII sec.

    Autore (con anno nascita e morte): Manifattura catanzarese

    Descrizione sintetica dell’opera e del profilo autore: La Pianeta dei Borgia è chiamata così in quanto secondo la tradizione venne usata dal prelato in occasione del matrimonio a Squillace tra Goffredo Borgia figlio del Papa Alessandro VI e Anna Sancia d’Aragona figlia naturale del re Alfonso II. La data del matrimonio della fine del XV sec. però non coincide con la datazione della pianeta tramandata che risulta essere invece del XVII sec. Resta il fatto che questa pianeta è unica per la qualità egregia dovuta al tipo di lavorazione e di impostazione iconografica. Il disegno ornamentale è su tessuto giallo e ricamato finemente riportando forme ricurve terminanti a girali. Una piccola è in basso lungo il margine inferiore ed un’altra molto più grande ed elaborata è disposta verticalmente. Entrambe sono accompagnati da foglie di acanto e di cardo simboli di nascita e rinascita e per la presenza di spine fanno riferimento alla passione di Cristo.  Il tessuto di fondo  che è in seta di raso rosso allude anch’esso alla Passione, è una sostituzione dell’originale degli anni ‘60 del novecento su cui è stato riportato l’intero ricamo in seta policroma e filati in oro ed argento.

    Compilato a cura del Procuratore Prof. Sandro Scumaci