Regio Assenso del Re Ferdinando dei Borboni

Arciconfraternita Maria SS. del Carmine - Diocesi di Nola

Nola - NA

 

Sito Web Link

Facebook Link

Regio Assenso del Re Ferdinando dei Borboni - (Campania)

  • Arciconfraternita Maria SS. del Carmine

    Nell’antica Nola dell’alto medioevo, nel vicolo degli Anzi, ora vico Fellecchia, sorgeva un’edicola votiva di Maria SS. del Carmine che richiamava numerosi devoti e fedeli.

    Per la regolarità delle pratiche religiose, connesse alla venerazione della Madonna del Carmelo, molti fedeli continuavano a riunirsi sul posto ogni giornata festiva.

    Per il grande fervore associativo dei fedeli, si fondò un gruppo che nel 1705, a proprie spese, eressero l’attuale chiesa e le relative adiacenti strutture di fabbrica, costituendosi, quindi, nel 1710 in Congregazione, regolarmente riconosciuta dalle autorità ecclesiastiche.

    Nel febbraio del 1777, con Regio Assenso del Re Ferdinando dei Borboni venne riconosciuta quale “Fondazione” per soli uomini ed il 26 aprile otteneva la facoltà di aggregare anche le donne.

    Vigeva il divieto di sepolture delle salme nelle chiese ed in altri luoghi al di fuori dei cimiteri (istituiti dagli editti napoleonici).

    Per la grande fede dimostrata con opere di carità, pietà e concreto affidamento al culto di Maria SS. del Carmine, l’Ente fu eletto ad Arciconfraternita con apposita disposizione di Papa Pio IX che conferiva la facoltà di aggregare altre Confraternite estendendo loro indulgenze, grazie e privilegi, quali concessi dalla madre Chiesa.