Statuti-Bolle

Confraternita di san Geminiano - Diocesi di Modena-Nonantola

Modena

 

Sito Web

Facebook

Statuti-Bolle - (Emilia Romagna)

  • Confraternita di san Geminiano

    Gli Statuti della Confraternita di S. Geminiano sono stati quattro, redatti rispettivamente nel 1492, nel 1572, nel 1745, e nel 1821, malgrado si ipotizzi la nascita nel 1348, in occasione di una terribile pestilenza in “modona” come uno scritto narra. La Confraternita nasce per fini esclusivamente assistenziali prendendosi cura dei colpiti dalla peste, per assisterli e per dar loro una degna sepoltura.

    Un’ospedale detto delle Case Vecchie fu costruito con il contributo della Confraternita che nel contempo ne fece la sua prima sede.

    Nel 1492 anno nel quale la Confraternita di San Geminiano si diede il primo Statuto era ospitata presso i Padri francescani del Terz’Ordine, si insediò nel 1524 nell’Oratorio di San Silvestro per poi passare nel 1756 nella Chiesa di Sant’Antonio Abate. Nel documento pontificio del 1451 si parla di domus beatae Mariae de Gratiis, che si trovava evidentemente in precarie condizioni se, dieci anni dopo, dei contributi davvero provvidenziali ne consentirono la ristrutturazione.