Antico Statuto

Arciconfraternita di Sant’Eligio De’ Ferrari - Diocesi di Roma

Roma

 

Sito Web Link

Facebook 

Statuto - (Lazio)

  • Arciconfraternita di Sant’Eligio De’ Ferrari

    L’Università dei Fabbri-Ferrari è sorta sicuramente prima del 1404, lo testimoniano documenti e Bolle Pontificie, l’Università s’impose fin dall’inizio della sua costituzione delle regole che tutti gli

    appartenenti dovevano rigorosamente rispettare.

    Il 27 ottobre del 1453 il Pontefice Niccolò V concesse loro l’attuale sede e da quel momento, possedendo un proprio luogo, si intensificò il loro sviluppo fino a giungere alla completa riedificazione della loro Chiesa nel 1562 ottenendo da Gregorio XIII, il primo Maggio 1575, la costituzione della Pia Società o Confraternita di S. Eligio. A partire dal 1575 hanno convissuto a fianco l’Università e la Confraternita e, se pur costituite dagli stessi appartenenti, avevano compiti completamente distinti: la prima si occupava esclusivamente dell’arte fabbrile che comprendeva tredici arti e mestieri, la seconda, la Confraternita di S. Eligio, amministrava i beni della Chiesa e si occupava degli adempimenti religiosi e di carità.

    Il più antico Statuto giunto fino a noi è del 1628. Nello spirito di rinnovamento proposto dal Concilio Vaticano Il e aderendo all’invito del 2° Sinodo Romano, conclusosi il 24 giugno 1993, la Confraternita di S. Eligio de’ Ferrari ha elaborato il suo ultimo Statuto, che è stato approvato dal Cardinale Vicario Camillo Ruini il 26 giugno 1996.